Zamenhof, L’esperanto E La Lingua Universale

ZAMENHOF, L’ESPERANTO E LA LINGUA UNIVERSALE Google dedica oggi il suo logo al fondatore dell’esperanto: Ludwik Lejzer Zamenhof. Anzi, sarebbe piu’ corretto dire che viene celebrata la bandiera dell’esperanto, in quanto quest’ultima sventola sul logo di Google.

Zamenhof, studioso polacco del XIX secolo, fu un medico, glottoteta e linguista che e’ famoso soprattutto per aver fondato la lingua ausiliaria internazionale piu’ parlata al mondo: l’esperanto.

Obiettivo di Zamenhof e’ stato quello di creare una lingua universale che potesse unire i popoli, per comprendersi e per cessare le ostilita’ tra di essi. Il nome esperanto deriva dallo pseudonimo, Doktoro Esperanto che lo stesso Zamenhof utilizzava.

zamenhof bandiera esperanto

Costituita da regole grammaticali semplici ma al contempo in grado di dare un’espressivita’ completa ed approfondita, l’esperanto si poneva anche l’obiettivo di permettere a tutta l’umanita’ di custodire i propri idiomi, anche quelli meno diffusi, affinche’ le lingue piu’ forti non prevalicassero e cancellassero le restanti.

Molte parole presenti nell’esperanto derivano da lingue preesistenti, come il giapponese, le lingue romanze, le lingue germaniche e le lingue slave, cio’ permette alla lingua creata da Zamenhof di essere facilmente imparata e compresa da molte persone.

Articoli simili

Ricerca personalizzata

Nessun commento.
Aggiungi un commento: