Negozi Goldenpoint

NEGOZI GOLDENPOINT www.goldenpoint.com Catena di negozi in franchising specializzati nella vendita di corsetteria, intimo femminile, collant e calze, moda mare uomo e donna.

negozi goldenpoint

Goldenpoint tutte le migliori marche: Philippe Matignon, Sisi, Omsa, Golden Lady, Hue Donna, Hue Uomo, Saltallegro, Serenella. Sbizzarritevi con la nuova collezione primavera estate 2009 direttamente sul sito ufficiale www.goldenpointonline.com

Articoli simili

Ricerca personalizzata

7 commenti:

  1. Gigliola 7. Febbraio 2010, 11:01

    Vorrei segnalare la cortesia del personale del punto Golden Point di Ortona sito nel Centro Commerciale Iper dove con gentilezza mi hanno cambiato un regalo ricevuto da una amica, al contrario della scortesia e sgarbatezza del personale del punto Golden Point di Lanciano sito lungo il Corso Trento e Trieste, esercizio dove era stato acquistato il regalo e che non hanno voluto cambiare la sola taglia del regalo ricevuto assumendo che doveva essere esibito lo scontrino: A quel punto facevo notare che sarebbe stato alquanto scortese richiedere all’amica di fornirmi lo scontrino per cambiare la SOLA TAGLIA. Essendo anche cliente…ora non più !!! Si tratta di intelligenza !!! mitt. : gigliona@tin.it da Lanciano.-

     
  2. Piera 12. Luglio 2010, 18:26

    Ringrazio la Golden Point per questa opportunità.
    Volevo segnalare un fatto spiacevole accadutomi in mattinata, oggi lunedì 12 luglio al punto vendita Golden Point presso il centro commerciale BENNET di Megliadino San Fidenzio (PD).
    Alle 10.00 ho acquistato una camicia da notte per una persona cara impossibilitata ad andare di persona per motivi di salute, con l’accordo che, qualora non fosse andata bene, sarei ritornata a scambiarla con un’altra, non sapevo se di taglia maggiore o minore.
    Mi è stato raccomandato di conservare lo scontrino, di presentarmi con quello e al massimo non pià tardi del giorno successivo; mi è stato anche fatto presente che avrei potuto avere in cambio del reso solamente un capo dello stesso tipo e modello. Ritornata cinque ore dopo, munita di regolare scontrino, ho chiesto di potere cambiare la camicia da notte in questione, che indossata risultava troppo attillata , con una di taglia superiore. Mi sono sentita rispondere che una taglia superiore non esisteva; e la commessa ha addirittura sostenuto di avermi fatto presente, al momento dell’acquisto, tale circostanza, affermazione non veritiera. Per di più ha contestato il fatto che le avessi chiesto, come invece è avvenuto, un capo di taglia 48. A questo punto le ho chiesto almeno la cortesia di rilasciarmi un buono per potere acquistare con calma dell’altro,per un pari valore ,ma anche questa mia richiesta è andata a vuoto.
    Non mi è rimasto altro che tornarmene con l’inutile capo acquistato (costo 28,90 euro) con la certezza che nei negozi di quella catena non metterò più piede e che non riceveranno da me alcuna pubblicità.
    Mi chiedo: vale ancora quel Decreto Legislativo che prevede per l’acquirente il diritto di recesso entro sette giorni dall’acquisto?
    Distinti saluti.

     
  3. Anna 15. Gennaio 2011, 19:34

    Volevo segnalare un episodio molto spiacevole accaduto per la scortesia di una commessa presso il punto Golden Point del Centro Commerciale I Gigli a Campi Bisenzio. Mio marito il giorno 7 gennaio mi ha acquistato un paio di calze presso tale negozio, appena le ho viste ho detto subito che non le avrei mai mmesse perche’ di un colore che non fa parte del mio guardaroba (premetto mio marito non vede bene i colori), mio marito dice di non preoccuparmi perche’ sarebbe ripassato da quelle parti in settimana e me le avrebbe cambiate con un paio nere. E’ tornato per il cambio e la commessa ha cominciato a fare storie, poi gli ha chiesto se erano state provate e mio marito ha risposto di non saperlo, allora la commessa ha deciso che erano state provate e che non le avrebbe cambiate. Quando me lo ha riferito mi sono indignata moltissimo poiche’ quelle calze non le avevo provate anche perche’ erano della mia taglla e non le avrei mai messe per il colore. Mi sono sentita offesa e umiliata, ho telefonato per chiarire la cosa e dietro insistenza della solita commessa che le calze erano state provate sono andata di persona poiche’ volevo capire il perche’ di tale comportamento. Arrivata in negozio ha continuato con il solito atteggiamento, allora gli ho chiesto di aprire le calze, che premetto sono di quelle tipo lana aperte e di confrontarle con unaltro paio per vedere dove fosse la differenza. Le calze erano identiche e perfette, l’atteggiamento ha continuato a essere lo stesso, ho preferito allora lasciargli le calze poiche’ mi sono sentita offesa profondamente, essere trattata cosi’ per la misera cifra di 4,74 euro di calze, mi sono vergognata poiche’ il negozio era pieno di gente. Sicuramente io non rimetteero’ piu’ piede in quel posto, non sono persona che si attacca a 4 euro ho preferito lasciargli la merce pagata, e Vi faccio presente che stamattina in altro Vs punto vendita ho speso 25 euro e domenica 8 gennaio avevo fatto un altro acquisto in via Calzaiuoli a Firenze. Si parla tanto di attenzione al cliente ma evidentemente il Vostro personale non e’ tutto qualificato e non sa che per 4 euro non si perde un cliente. Non ho mai scritto un reclamo, sono una buona cliente che spende abbastanza per la propria persona e per i familiari, sono una che rispetta la gente che lavora e nella mia vita professionale il mio primo lavoro a 19 annni e’ stato di commessa, quindi rispetto anche la figura professionale,non voglio dire che non ci sono clienti scortesi e pieni di pretese assurde, Vi assicuro che non e’ il mio caso, se non fosse che erano un regalo di mio mmarito non sarei neanche andata a cambiarle le calze che ripeto non ho provato. E comunque perdere un cliente e’ una perdita per un’azienda anche se grande come la Vostra e la scortesia del personale e’ la cosa piu’ brutta, una brava commesa cambiava le calze e mi vendeva altra merce, cosi’ uscivo contenta e con altra merce acquistata. Non Vi metto il nome della commessa per cortesia e comunque lo ricordo bene e sono disposta a fornirvelo dietro Vs richiesta.

     
  4. EMANUELE 14. Aprile 2011, 17:35

    Vorrei segnalare la cortesia del negzio Golden Point di Rovigo presso il centro commerciale La Fattoria dove il personale è sempre molto getile ma sopratutto molto professionale!

     
  5. cinzia 31. Dicembre 2011, 18:29

    Giusto oggi mi sono recata al punto vendita Golden Point di Belluno nel quale non metterò mai più piede..per cambiare un paio di ciabattine da casa, ke solo dopo 3 giorni si sono lacerate!Sono tornata a casa ancora con le mie ciabattine rotte grazie alla grandissima scortesia e arroganza della responsabile del negozio ke in nessun modo mi avrebbe cambiato il prodotto dato ke quell articolo non aveva avuto precedenti di lacerazioni di quel tipo,anzi insinuando pure ke chissà cosa aveva combinato mia figlia per ridurle in quello stato!!!Dopo 3 giorni di utilizzo..dentro casa..maaaaaaaa!!!

     
  6. lorella e patrizia 2. Settembre 2012, 20:17

    e’ stato regalato a me e mia sorella un buono di euro 50,00 cadauno. ci siamo recate oggi, 2 settembre 2012 nel negozio di brugherio per l’acquisto, scoprendo che nn e’ possibile acquistare nulla con lo sconto 50….mi piacerebbe sapere quale sia il problema pagare con il buono o con contanti…sempre 50 euro sono, anzi questi erano gia’ pagati in anticipo. le commesse sono state gentilissime e hanno tentato in tutti i modi. ora ci tocchera’ prendere un regalo obbligato e nn qll desiderato…la prossima volta ci faremo regalare buono per lovable.
    .GRAZIE:(

     
  7. Donatella 7. Aprile 2014, 20:52

    il 15.10.2013 ho acquistato calze per 39,94 euro al punto vendita Golden Point di V.le Marconi a Viareggio . La commessa, dietro mia richiesta disse che avrei potuto cambiare la misura delle calze , ovviamente sigillate, presentando lo scontrino. Non mi parlò assolutamente di limiti temporali di alcun tipo per effettuare tale cambio. Oggi, 7/4/2014, munita dello scontrino, sono andata allo stesso punto vendita Golden Point per cambiare tre, delle varie paia di calze acquistate ad ottobre, naturalmente ancora sigillate, con la misura superiore. La commessa, non era quella che mi aveva venduto gli oggetti ad ottobre, visto lo scontrino, incurante del fatto che io fossi con mia figlia e che in negozio ci fossero altre persone, in malomodo mi ha apostrofato dicendo che non poteva effettuare il cambio perché, ” ma signora non posso mica cambiare calze comprate a ottobre! Lo sanno tutti che la merce si cambia entro un mese! Io ho detto che a me non risultava esistesse questa scadenza di un mese e che nessuno me lo aveva detto. La signorina ( si fa per dire), sempre con fare da vera signora, ha ribadito che ” certo che le è stato detto, non è possibile il contrario, e poi, guardi, è scritto anche sullo scontrino” Ho fatto notare che sul mio scontrino non c’era scritto proprio niente e che non sapevo proprio da cosa derivasse la certezza su cosa mi era stato detto, visto che chi era così sicura delle parole dette ad ottobre, non era neppure presente. Alquanto seccata, perché sono abituata ad accoglienze ben diverse nei negozi della mia città, ho ripreso le mie calze, il mio scontrino e, dopo aver chiarito alla vendeuse che era stata squisitamente scortese e maleducata, sono andata a comprarmi le calze in un altro negozio. Tengo a sottolineare che la commessa di Golden Point mi ha pubblicamente accusata di dire il falso , la qual cosa, essendo io una legale e molto conosciuta nella mia città, è cosa che non intendo far passare sotto silenzio. A prescindere dalla questione” tempi dei cambi”che è diventata assolutamente marginale, chiedo che mi siano fatte le dovute scuse per l’offesa arrecatami dalla inqualificabile commessa e preciso che ovviamente sia io che mia figlia non lasceremo più neppure un centesimo nei negozi Golden Point e marchi associati, né perderemo occasione per informare quante più persone possibile, del trattamento ricevuto, trattamento che non necessita di alcun commento da parte nostra essendo chiarissimo di per sé stesso.

     
Aggiungi un commento: