Aloe Vera

aloe veraIn tutto si conoscono più di 240 specie di aloe, ma solamente 4 hanno dimostrato un valore nutritivo.

Con questo nome Aloe, vengono identificate circa 360 specie diverse di piante appartenenti alla stessa famiglia, sparse in tutto il mondo. L’Aloe ha una struttura che la rende adatta a sopravvivere nei climi caldi e secchi. Le foglie contengono un tipo di tessuto particolare, una specie di mucillagine vegetale, in grado di trattenere grandi quantità d’acqua. Nel nord-est dell’Australia, questa pianta ha trovato il suo ambiente ideale, diffondendosi rapidamente.

IN CAMPO MEDICO, diversi specialisti attribuiscono proprietà curative ad alcune varietà di Aloe. Fra queste, l’Aloe Barbadensia Miller è la più considerata negli ambienti scientifici. E’ difficile stabilire quando ebbe inizio l’uso terapeutico dell’Aloe. I riscontri più antichi risalgono alle tavolette d’argilla dei Sumeri, nel lontano 1700 a.C. Da diversi secoli l’Aloe è un importante medicinale in Cina e rimane una cura di uso abituale ancora oggi. I Greci ed i Romani la usavano per curare ferite ed abrasioni, per trattare le infezioni della bocca e per lenire il prurito.

Oggi, sono diverse le malattie che possono essere trattate in maniera efficace con l’Aloe: gotta, dermatite, abrasioni, tagli, ulcera peptica e duodenale, scottature, esantemi, malattie da immunodeficienza ed infiammazioni da herpes zoster.

IL GEL è il tessuto di parenchima interno della foglia di Aloe. Questa sostanza gelatinosa ha una caratteristica originale: esercita un effetto antinfiammatorio che ha potere di calmare e lenire i tessuti, provocando la riduzione del dolore e del disturbo.
E’risaputo che gli steroidi producono questo tipo di effetto. Gli steroidi vegetali dell’Aloe Vera sono degli antinfiammatori topici molto simili ai farmaci steroidei.

LA CICATRIZZAZIONE è uno degli effetti specifici dell’Aloe. Il processo di cicatrizzazione ha molto in comune con quello della stimolazione immunitaria in quanto sono entrambi processi positivi e non inibitori. Diverse ricerche scientifiche sostengono che il mannosio, sostanza contenuta nell’Aloe, aumenti l’attività macrofagica ed aiuti la cicatrizzazione.

IL SISTEMA IMMUNITARIO troverebbe perciò nell’Aloe Vera un ottimo alleato, capace di attivare le cellule immunitarie ed in particolare i macrofagi ed i neutrofili che effettuano azioni depurative. Questo ruolo attivo sul sistema immunitario consiglierebbe quindi l’Aloe Vera come valido disintossicante.

Articoli simili

Ricerca personalizzata

Nessun commento.
Aggiungi un commento: